Bilancio e Contabilità, Finanza aziendale, Controllo

cash flow

Il Rendiconto Finanziario – Cash Flow Statement

COME REDIGERE IL RENDICONTO FINANZIARIO.

ll Decreto Legislativo 139/2015 ha introdotto il Rendiconto Finanziario fra gli schemi obbligatori del Bilancio (art.2423, comma 1 Codice Civile), esentandone la redazione obbligatoria, per semplificazione, le micro-imprese e le società che redigono il bilancio in forma abbreviata. 
Talvolta si ritiene che la finanza aziendale sia un’ attività che riguardi solo le grandi società e solo in maniera marginale appartenga alle Piccole e Medie imprese.  La finanza aziendale invece è un’attività che strategicamente le PMI dovrebbero adottare per  restare al passo coi tempi e per resistere in uno scenario sempre più critico e competitivo; essa permette di creare una lungimirante cultura aziendale attenta alle azioni di controllo e all’attività di programmazione.

Il Rendiconto Finanziario

Il Rendiconto finanziario è uno strumento di analisi e di comunicazione che ha la funzione di indicare l’origine e le modificazioni delle fonti  di liquidità e le relative destinazioni (impieghi).

L’utilità del Rendiconto finanziario è di  valutare la produzione di risorse finanziarie  al fine di verificare se la gestione economica del business genera liquidità o assorbe risorse: è nel fatto  la coincidenza fra  andamenti economici e  andamenti finanziari e monetari della gestione, e  costituisce quindi una fonte autonoma e preziosa di informazioni  per la migliore interpretazione del bilancio di esercizio.

Al rendiconto finanziario sono legate molteplici finalità:

  • valutare le cause che hanno migliorato o peggiorato la situazione finanziaria e monetaria di ogni singola area gestionale;
  • definire la composizione delle fonti e degli impieghi, verificandone l’equilibrio e individuando le opportune leve gestionali di intervento;
  • individuare le aree che hanno maggiormente generato  risorse e quelle ne hanno assorbite, misurando i possibili effetti negli esercizi futuri.
 

 CORRELAZIONE FRA FLUSSI  ⇐

 
 
 
 

CONTATTI

sandra@sandramontelisciani.it
  

Temporary Manager: it’s a smart manager!

 

Lavorare con un Temporary Manager è una scelta decisamente SMART!  Ci sono numerosi vantaggi per le imprese:

Efficacia e Flessibilità

Guidare l’azienda insieme ad un Professionista esperto e competente che sa’ trasferire a tutto lo staff una  nuova managerialità. Ha la capacità di adattarsi alle realtà di ogni impresa e trovare il giusto approccio ai problemi e soluzioni.

• Costo

Il rapporto Costo/beneficio è davvero ottimo!  Il progetto non vincola l’impresa a costi fissi ma è legato al tempo del contratto definito insieme. Di solito il Temporary Manager lavora a “valore”, cioè il beneficio economico che trae l’azienda dal suo lavoro supera di gran lunga il costo.

• Risultati

E’ una formula di risultati molto efficace perché, al contrario della consulenza, vi è una diretta partecipazione alla gestione operativa aziendale. Sono i più adeguati alla missione perché sono competenze maturate sul campo che “sanno fare”.

Sandra Montelisciani

Contabilità e Bilancio, Finanza aziendale, Controllo

Firenze (Italy) - P.IVA 05230970484

e-mail sandra@sandramontelisciani.it - Tel. (+39) 335 7057747

Privacy & Cookie Policy - Disclaimer